Come calcolare la superficie commerciale di un immobile

 

Che differenza c’è tra metratura commerciale e metratura calpestabile?

Come intuitivamente si capisce, parliamo di superficie calpestabile quando abbiamo a che fare con superfici coperte che possono essere effettivamente “calpestate”, quindi utilizzate.

Parliamo invece di superficie commerciale quando dobbiamo vendere un immobile e quindi dobbiamo pubblicare l’annuncio di vendita e fare il giusto rapporto tra metratura e prezzo al mq. Un appartamento con molto spazio esterno non potrà mai valere come un appartamento simile (per simile intendo stesso stabile, stesso piano, stesse camere) senza spazio esterno; è anche vero che una superficie esterna (qualunque essa sia) non potrà mai valere come una superficie interna calpestabile, oppure una superficie di una veranda non potrà mai valere come la superficie dell’appartamento. Per risolvere questa problematica ci sono delle tabelle a cui fare riferimento (che trovi sotto) per poter calcolare la superficie commerciale vendibile.

Si procede misurando la superficie interessata e si moltiplica per il coefficiente dedicato.

Es pratico: Superficie balcone 20 mq * coefficiente dedicato 25% = Superficie commerciale 5 mq

Superficie veranda senza finiture 30 mq * coefficiente dedicato 60% = Superficie commerciale 18 mq

Sotto trovi una tabella con i coefficienti più usati per calcolare la superficie commerciale.

Se vuoi avere una consulenza più specifica per il calcolo della superficie commerciale puoi contattarmi e richiedere un appuntamento.


Superficie utile netta calpestabile 100%
Muri perimetrali 100%  calcolare fino allo spessore max di 50 cm
Muri perimetrali in comunione 50% calcolare fino allo spessore max di 25 cm
Mansarde 75% altezza media minima mt 2,40
Sottotetti non abitabili (mansarda) 35% altezza media minima inferiore a mt 2,40 ed altezza minima di mt 1,50
Soppalchi abitabili (con finiture analoghe ai vani principali) 80% altezza media minima mt 2,40 
Soppalchi non abitabili 15%
Verande (con finiture analoghe ai vani principali) 80%
Verande (senza finiture analoghe ai vani principali) 60%
Taverne e Locali seminterrati abitabili(collegati ai vani principali) 60% altezza media minima mt 2,40
Balconi e Lastrici solari 25% Applicabile fino a 25mq, l’eccedenza va calcolata al 10%
Terrazzi e Logge 35% Applicabile fino a 25mq, l’eccedenza va calcolata al 10%
Terrazzi di attici (a tasca) 40% Applicabile fino a 25mq, l’eccedenza va calcolata al 10%
Portici e Patii 35% Applicabile fino a 25mq, l’eccedenza va calcolata al 10%
Corti e Cortili 10% Applicabile fino a 25mq, l’eccedenza va calcolata al 2%
Giardini e aree di pertinenza di “appartamento” 15% Applicabile fino a 25mq, l’eccedenza va calcolata al 5%
Giardini e aree di pertinenza di “ville e villini” 10% Applicabile fino a 25mq, l’eccedenza va calcolata al 2%
Cantine, Soffitte e Locali accessori (non collegati ai dei vani principali) 20% altezza minima di mt 1,50
Locali accessori (collegati ai dei vani principali) 35% altezza minima 2,40
Locali tecnici 15% altezza minima di mt 1,50
Box (in autorimessa collettiva) 45% dimensioni tipo di posto auto mt 2,50 x 5,00 = 12,50 mq
Box (non collegato ai vani principali) 50%
Box (collegato ai vani principali) 60%
Posti auto coperti (in autorimessa collettiva) 35%
Posti auto scoperti 20%

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *